Caravaggio l’incompreso


Genio maledetto, artista straordinario, personaggio ambiguo. Caravaggio è luce e ombra allo stesso tempo: è il pittore di santi e figure sacre, ritratti in maniera sapiente, con giochi di luce e uso del colore mai visti prima. Ma Michelangelo Merisi  è anche il personaggio rissoso, frequentatore di osterie.

A non comprendere l’arte di Cravaggio furono soprattutto i suoi contemporanei: la Morte della Vergine che aveva dipinto per la chiesa di Santa Maria della Scala in Trastevere fu rifiutata dai committenti ritenendo il suo aspetto contrario al decoro, ragione per la quale il dipinto si trova oggi al museo del Louvre. Luce e ombra, appunto. Da sempre i tratti distintivi delle figure geniali e maledette.

Il volume è un viaggio nell’arte e nella vita di Caravaggio. A guidarvi nella storia sarà un personaggio fantastico, che vedrà nascere Caravaggio come “artista straordinario e come uomo discutibile”. 

Caravaggio il primo fotografo

“Realista passi, ma addirittura fotografo! Io pittore sono stato, e che pittore…e pittore rimango!”

Meglio non farlo arrabbiare, il Caravaggio! E’ un tipo assai nervoso e facile alla rissa. Eppure a guardare i suoi quadri si rimane incantanti: sono talmente belli e reali che sembrano delle fotografie! Le luci, il colore, l’uso sapiente del chiaroscuro, tutto reso in maniera perfetta. Chissà quali tecniche utilizzava per ottenere dei colori così vividi… Nel Cinquecento mica esistevano le macchine fotografiche! Chissà quale diavoleria avrà inventano quel genio di Caravaggio…

La camera oscura”

Come la camera oscura?! Ma è quella che usano i fotografi anche oggi… Realizzarne una è molto facile! Sei pronto a ricrearne una nella cameretta di tuo figlio? Il laboratorio all’interno del volume spiega in pochi, semplici passi come fare e come giocare con luci ed ombre, proprio come faceva Caravaggio!

Scopri gli altri volumi della collana Creallenamente e contattaci per saperne di più