Quando il colore si trasforma in magia

Colorillo e i colori magici: arte per bambini

Per la festa di Alessio abbiamo portato un amico molto speciale: Colorillo, il mago dei colori. 

Colorillo è un personaggio fantastico che vive nel bosco. Il suo compito è quello di distribuire i colori nel mondo. Ogni mattina, quando il sole sta per sorgere, tutti passano da lui e si fanno regalare dei colori.

Il mare, ad esempio, chiede sempre di essere blu, ma qualche volta Colorillo, in vena di fare scherzi, gli regala il verde ed il bianco. Ecco perché il mare a volte si arrabbia!

Poi arrivano i fiori: chi sceglie il rosa o il rosso, come le rose, chi vuole il bianco e il giallo come le margherite. Davanti a casa di Colorillo c’è sempre una gran confusione e tutti vogliono scegliersi i colori più belli!

Colorillo e Paolino

In una casetta non molto lontana dal bosco vive Paolino. Sua mamma è talmente presa dalle pulizie che Paolino vive immerso nel bianco: bianchi sono i vestiti, bianche le pareti, bianchi tutti i mobili. “Che noia!” – pensava Paolino – “qui non c’è mai nulla di colorato, è sempre tutto così bianco!”.

Un giorno, mentre Paolino era sulla veranda a giocare con farfalle colorillo arte per bambinii suoi giocattoli bianchi, passa un gruppo di farfalle tutte colorate: “Signore Farfalle, signore Farfalle – chiama emozionato Paolino – ” da dove vengono tutti quei colori? Dove avete trovato il giallo, il viola e l’arancione? e da dove viene quel verde? ” Le farfalle guardano stupite Paolino e rispondono in coro: “Ma come?! Non lo sai? È tutto merito di Colorillo, il mago dei colori che vive nel bosco!”

“Ma io non lo conosco, non l’ho mai visto” – ribattè triste Paolino – ma le farfalle erano già volate via e a Paolino non restava che tornare ai suoi giochi di nessun colore.

Durante la notte, però, succede qualcosa di incredibile: Colorillo lascia il bosco, raggiunge la casa di Paolino e con i suoi colori magici trasforma l’intera casa: “Chissà come sarà contento Paolino quando si sveglierà” pensò Colorillo mentre tornava nel bosco.

Il giorno dopo, appena sveglio, Paolino si ritrovò in una festa di colori:  i mobili erano marroni, le pareti gialle, il divano rosso, la cucina verde! Ogni cosa, dentro casa, aveva un colore diverso! Paolino era felicissimo e, alla fine, lo divenne anche la sua mamma.

Il colore e Paul Klee

Il colore mi possiede. Non ho bisogno di afferrarlo. Io e il colore siamo una cosa sola. A dirlo fu Paul Klee, artista svizzero vissuto a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento e letteralmente innamorato del colore, tanto da renderlo il vero protagonista di tutte le sue opere.

Colorillo e i colori magici
Colorillo e i colori magici ultima modifica: 2017-03-29T11:51:52+00:00 da Serena Trusso

16 pensieri su “Colorillo e i colori magici

  • 29 marzo 2017 alle 12:50
    Permalink

    E’ un’idea meravigliosa questa e mi piace tantissimo, in generale tutto il progetto…complimenti!!!

    Rispondi
  • 29 marzo 2017 alle 14:22
    Permalink

    Che carina questa maglietta, si sarà divertito un sacco!
    Anche io avevo una maglietta simile da colorare quando facevo l’università!

    Rispondi
  • 29 marzo 2017 alle 14:30
    Permalink

    ma che idea stupenda!!! complimenti veri!

    Rispondi
  • 29 marzo 2017 alle 20:15
    Permalink

    una bellissima idea, molto carina anche la maglietta!

    Rispondi
  • 29 marzo 2017 alle 20:20
    Permalink

    Troppo carina questa storiella… La leggerò a mia cugina di 5 anni 🙂

    Rispondi
  • 30 marzo 2017 alle 8:46
    Permalink

    Questo progetto è meraviglioso, bravi !

    Rispondi
  • 30 marzo 2017 alle 12:18
    Permalink

    Una bellissima idea, si sarà divertito tantissimo. Molto carina la maglia
    Alessandra

    Rispondi
  • 31 marzo 2017 alle 10:33
    Permalink

    storia fantastica che insegna tanto a tutti noi..bisogna vivere a colori !ed è bello che già da piccoli possano capire in modo giocoso quest’insegnamento!

    Rispondi
  • 31 marzo 2017 alle 13:43
    Permalink

    Ma che dolcezza questa storiella *.*

    Rispondi
  • 1 aprile 2017 alle 11:52
    Permalink

    Un’idea davvero carinissima! 🙂 Che nome buffo poi!

    Rispondi
  • 1 aprile 2017 alle 22:23
    Permalink

    carinissima sia la storia che la maglia 🙂

    Rispondi
  • 3 aprile 2017 alle 16:35
    Permalink

    ma che bell’idea complimenti!

    Rispondi
  • 2 settembre 2017 alle 8:13
    Permalink

    Buenas

    Esta genial tu redaccion y hay demasiadas informacion que no
    sabia que me has aclarado, esta maravilloso.. te queria corresponder el
    espacio que dedicaste, con unas infinitas gracias,
    por aconsejar a personas como yo jejeje.

    Adios

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *